info@saleincorpo.it
Testata registrata presso il tribunale di Nocera Inferiore n.86 del 13/02/2017.
Direttore responsabile Alfonso Tramontano Guerritore / Editore Carlo Meoli. Questo sito non riceve contributi da enti pubblici. Sostieni Saleincorpo, sito indipendente. Puoi farlo versando un contributo a piacere e su base annua sul c/c bancario IT96G0538776270000000001187 intestato a Carlo Meoli. Causale Sostengo Saleincorpo. Grazie.
Code & Graphic by iLab Solutions
Ultimo aggiornamento il 07/08/2022

Saleincorpo

Un'idea di Carlo Meoli

Editoriali/623

Sabato 7 maggio, in occasione della presentazione del PUMs e del PUT nell’aula consiliare del Comune di Nocera Inferiore, è avvenuto un grave episodio di intolleranza verso il delegato dell’Associazione FUTURAMA, ing. Felice Faiella, da parte del Sindaco Torquato (e del suo seguito), che hanno interrotto prima ed impedito poi il prosieguo al relatore di concludere il suo intervento, etichettandolo come “retorico e provocatorio”, non gradendo evidentemente le critiche sulle opere che quest’amministrazione sta realizzando e su altre, molto più urgenti ed utili, che non hanno realizzato, pur sollecitati a farle. Per salvaguardare il diritto di opinione e di critica pubblichiamo il testo completo dell’intervento, ricordando a coloro che sono stati eletti dai cittadini che è un loro DOVERE istituzionale ascoltarli prima e comunque, anche quando le loro parole possono dispiacere: il bavaglio del potere istituzionale è un triste retaggio storico, a meno che non sia rimasto ancora latente nella mente di pochi nostalgici del regime. 

Mi presento, sono l’ingegnere Felice Faiella delegato dall’Associazione FUTURAMA, invitata dal Sindaco, ad esprimere un nostro parere ed osservazioni al PUMs 2022 redatto dalla società di Bologna, la TPS pro , i cui tecnici ebbi modo di conoscere in questa stessa aula consiliare ed ai quali consegnai un mio studio particolareggiato ed analitico sulle criticità della viabilità a Nocera, formulando proposte di soluzione. Era il 5 novembre 2021, ricordo bene la data perché quella mattina uno studente di 15 anni, mentre attraversava la strettoia di via D’Alessandro, fu investito da un’auto pirata, portato al pronto soccorso, gli fu diagnosticato un trauma toracico. Poteva andar peggio. Come potrebbe ancora accadere ad uno dei 5.000 alunni che...

Continua a leggere

A un mese dal caso dei due bambini morti in Francia dopo una contaminazioni da batterio Escherichia coli delle pizze surgelate Buitoni-Fraîch’Up, lo scandalo dei prodotti del marchio della Nestlé si allarga. Questa volta, a finire sotto accusa è la ‘Bella Napoli‘, una seconda gamma di pizze industriali surgelate.

Secondo quanto riferito dal suo legale, una donna di 34 anni, residente a Perpignan – nel sud del Paese – si è ammalata dopo aver “consumato una pizza della gamma ‘Bella Napoli’. L’avvocato ha sporto denuncia per “lesioni colpose” contro il fabbricante. Da fine febbraio, in Francia è stata è stata rilevata una recrudescenza di casi di Shu (Sindromi emolitiche e uremiche) legate a infezioni da E-Coli. Secondo Santé Publique France – agenzia nazionale responsabile delle politiche sanitarie – i casi registrati sono 75 fra 1 e 18 anni di età.

...

Continua a leggere

Mentre i litigi nella maggioranza rallentano l’azione di governo su diversi fronti cruciali ai fini della realizzazione del Piano di ripresa e resilienza, l’Ufficio parlamentare di bilancio attesta che lo scorso anno le risorse effettivamente spese sono state solo un terzo rispetto alla cifra prevista. Una partenza lentissima che è stata mascherata dal maxi rimbalzo del pil trainato dai bonus edilizi ma diventa preoccupante ora che inflazione e guerra in Ucraina affossano le prospettive di crescita per il 2022. Non a caso la ricognizione dell’Upb è contenuta nel testo dell’audizione della nuova presidente Lilia Cavallari sul Documento di economia e finanza del governo, le cui stime sul pil di quest’anno sono state validate sul filo del rasoio sottolineando che si collocano “al limite dell’intervallo di accettazione” e “l’esercizio di valutazione, condotto in larga parte sulla base delle informazioni disponibili nel mese di marzo, sconta l’estrema incertezza che circonda in questa fase le previsioni in relazione al contesto geopolitico ed economico internazionale e alla congiuntura interna. Un’incertezza accresciuta nelle settimane più recenti”.

Nell’affrontare il quadro tendenziale di finanza pubblica, Cavallari ha evidenziato che nel 2021 il rapporto deficit/pil si è fermato al 7,2%, valore straordinariamente alto rispetto ai paletti di Maasticht in vigore prima della pandemia ma molto più basso rispetto al 9,6% del 2020 e al 9,4% attesto nel Documento programmatico di bilancio dell’ottobre scorso. Il risultato “è derivato soprattutto da maggiori entrate per 1,5 punti percentuali di PIL (+26,1 miliardi) e per i rimanenti 0,7 punti percentuali da minori spese (-11,9 miliardi complessivi; -14,3 miliardi di spesa primaria). In entrambi i casi e, soprattutto dal...

Continua a leggere

Julian Assange

Stella Morris, la moglie di Julian Assange, è intervenuta nel corso del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia per rivolgere delle parole molto dure ai giornalisti occidentali. 

 

“Gentilissime/i GIORNALISTE e GIORNALISTI,

siamo qui, al vostro Festival Internazionale del Giornalismo, per parlarvi di UN VOSTRO COLLEGA, RINCHIUSO IN CONDIZIONI TERRIBILI SOLO PER AVER  FATTO IL SUO LAVORO DI GIORNALISTA INVESTIGATIVO, denunciando le malefatte e i segreti inconfessabili di governi e potenti.

Stiamo parlando, naturalmente, di Julian Assange.

In questi drammatici giorni, riempiti di immagini di distruzione, di morte e di disperazione in Ucraina, vi vediamo tutti intenti a denunciare eccidi e crimini di guerra. Proprio ciò che Julian Assange ha dedicato la sua vita a svelare e a castigare.

Con una differenza, però. Voi svelate e cas...

Continua a leggere

Sfida alla rinascita e “schiaffo” alle critiche sul dimenticatoio cittadino. Piazza Vittorio Veneto è, forse, destinata a rinascere. L’auspicio della ripartenza si chiama “Zora”, spazio di libri, arte e inclusione sociale che ha occupato i locali che un tempo appartenevano a una scuola di danza.

In via Chiesa Madre, accanto al teatro del tempio di Santa Maria Vergine, patrona della città, si gettano le basi per una ripartenza che i cittadini di Scafati attendono anche in altri contesti. 

“Zora” è figlia di un sodalizio, soprattutto sociale, tra la cooperativa sociale Aequora Sarni e la casa editrice indipendente “D’Amato Editore” che ha deciso di stabilirvi la sua redazione. Aequora Sarni lavorerà per la divulgazione culturale e l’inclusione sociale, intrecciando queste azioni con l’influenza culturale di una casa editrice che si occupa di saggistica storica, scienze d...

Continua a leggere

Pista ciclabile? NO, GRAZIE!

Indovinate a chi può venire in mente di realizzare una pista ciclabile in un tratto di strada considerato il punto più inquinato della città? Dove la città in questione è tra le 10 città più inquinate della Campania? Forse l’avevano richiesta a gran voce i commercianti di via Napoli o la farmacia della zona? ASSOLUTAMENTE NO, anzi, si lamentano per il calo degli introiti a causa dell’eliminazione dello spazio che c’era prima per il parcheggio. Allora la richiesta è venuta dall’Istituto Professionale Alberghiero? NO, Nemmeno.

Forse dai cittadini che vivono lungo l’arteria più trafficata della città e con l’incrocio via Rea-via Astuti-via Napoli che produce quantità enormi di particelle sospese di PM10 da sforare continuamente i limiti di legge? Proprio NO. O dalla signora che abita in via Astuti e che ogni mattina toglie questo pulviscolo ne...

Continua a leggere