info@saleincorpo.it
Testata registrata presso il tribunale di Nocera Inferiore n.86 del 13/02/2017.
Direttore responsabile Alfonso Tramontano Guerritore / Editore Carlo Meoli. Questo sito non riceve contributi da enti pubblici. Sostieni Saleincorpo, sito indipendente. Puoi farlo versando un contributo a piacere e su base annua sul c/c bancario IT96G0538776270000000001187 intestato a Carlo Meoli. Causale Sostengo Saleincorpo. Grazie.
Code & Graphic by iLab Solutions
Ultimo aggiornamento il 07/08/2022

Saleincorpo

Un'idea di Carlo Meoli

Editoriali/623

"Un abbraccio per l'Ucraina" è il titolo del concerto di beneficenza che si terrà domani sera (domenica 24 luglio) con inizio alle 19 presso l'auditorium  del teatro Sant'Alfonso in piazza Sant'Alfonso a Pagani. Partecipare è un modo concreto per aiutare un popolo vittima dell'invasione russa. Parteciperanno gli artisti indicati nel manifesto.

Continua a leggere

Firmava la documentazione relativa agli interventi chirurgici ma della sua presenza in sala operatoria non c’era traccia. È quanto la Procura di Napoli contesta a un medico del capoluogo: i carabinieri del Nas gli hanno notificato un provvedimento cautelare agli arresti domiciliari emesso dal giudice per le indagini preliminari. A far partire gli accertamenti alcune denunce.

Si tratta di Giuseppe De Martino e ha 50 anni. Specializzato in cardiologia, è gravemente indiziato di concorso in falso ideologico e materiale, violenza privata e violenza o minaccia per costringere a commettere un reato. Questi ultimi reati gli vengono contestati in quanto avrebbe costretto alcuni suoi collaboratori a menzionare la sua presenza nell’equipe malgrado in sala operatoria non ci fosse entrato. Secondo il Nas e la Procura avrebbe falsificato varie cartelle cliniche, attestando di aver eseguito...

Continua a leggere

Vengono arrestati alle Bahamas, ottengono dal giudice la scarcerazione su cauzione, ma le isole caraibiche sono un paradiso fiscale inserito in una black-list di Paesi in cui non è possibile trasferire denaro. Questa la vicenda di tre commercianti napoletani di 47, 40, e 31 anni, i quali, malgrado abbiano avuto la liberazione su cauzione, fissata dal giudice in 7mila dollari ciascuno, non possono far eseguire il bonifico dall’Italia in quanto le isole caraibiche sono inserite nell’elenco dei Paesi in Black list dell’Agenzia delle Entrate.

I tre, quindi, arrestati in quanto sorpresi dalla Polizia locale a vendere e acquistare beni come orologi, profumi e altro – senza licenza – resteranno in cella. Le forze dell’ordine, durante una perquisizione, hanno trovato e sequestrato, nell’abitazione dove alloggiavano, una cospicua somma di denaro, alcune fatture emesse per l’acquisto di orologi e dei profumi. Ciononostante i tre non sono stati in grado di mostrare le loro licenze alle forze dell’ordine che, di conseguenza, li hanno arrestati. Il legale nominato dalle famiglie dei tre italiani, l’avvocato Amedeo Di Pietro, e il console generale onorario Alberto Suighi, sono alla ricerca di una soluzione.

Continua a leggere

Carmine Mocerino

Estorsioni di stampo camorristico sui galoppini del voto di scambio in favore di un candidato di Vincenzo De Luca. Sangue e violenza intorno alle elezioni regionali campane del 20 e 21 settembre 2020. Un uomo picchiato selvaggiamente dai camorristi del clan De Luca-Bossa di Napoli perché stava rastrellando voti nel seggio di via Aldo Moro a Cercola per un candidato di una lista del governatore, Carmine Mocerino, presidente anticamorra regionale uscente ed oggi capogruppo di ‘De Luca presidente’, “senza pagare le quote al sistema locale”, si legge negli atti giudiziari. Atti di un’inchiesta che riguarda camorristi e politici, dai quali risulta che Mocerino è indagato: voto di scambio, l’accusa. Senza aggravante mafiosa.

Mocerino, secondo la ricostruzione inquirente, avrebbe dato 10.000 euro a un consigliere comunale di Cercola, Giuseppe Romano (indagato), attraverso l’intermedi...

Continua a leggere

Priscilla Salerno

Nell’estate del 2021 il centrodestra aveva fatto sfumare la sua candidatura al consiglio comunale di Salerno. “I diritti delle donne non si tutelano candidando al Consiglio la pornostar Priscilla”, protestava il deputato Gigi Casciello. Lei aveva reagito. “La cosa più grave è che si fermano alle apparenze”, aveva detto Tina Ciaco, in arte Priscilla Salerno, imprenditrice di origini salernitane e una delle pornostar più note in Italia.”Ho dato – spiegava Ciaco – la disponibilità alla candidatura alle amministrative di Salerno, la mia città. Poi lo stop carico di pregiudizi, di attacchi volgari, di falsità. Il peggio è che il veto posto da Forza Italia e dall’Udc si è esteso alla mia presenza nella coalizione. Sono indesiderata, è impedito un mio diritto”.

Ora l’attrice si è presa la sua rivincita: è stata infatti nominata responsabile del dipartimento nazionale del Nuovo Psi co...

Continua a leggere

Voli “low cost” a 200 euro, prezzi dei traghetti cresciuti di oltre il 20% sull’anno scorso e quasi mille euro per noleggiare un’auto per una settimana: è partito il caro vacanze. Questi sono infatti solo alcuni dei rincari dell’estate 2022 sui quali hanno lanciato l’allarme le associazioni dei consumatori. Anche perché non è escluso che i prezzi possano aumentare ancora di più. Anzi, vista la situazione, con i costi dell’energia che non accennano a calare, il rischio di ulteriori rincari è molto probabile. L’inflazione, del resto, il mese scorso si è attestata al 6,9%, un livello che non si vedeva dal 1986. Ciò significa, secondo i calcoli di Assoutenti, che una famiglia di quattro persone quest’anno spenderà circa 2.753 euro in più.

Ma tornando alle vacanze estive e a tutto ciò che ci ruota intorno, il record dei rincari a maggio è stato registrato dai biglietti per i voli i...

Continua a leggere