info@saleincorpo.it
Testata registrata presso il tribunale di Nocera Inferiore n.86 del 13/02/2017.
Direttore responsabile Alfonso Tramontano Guerritore / Editore Carlo Meoli. Questo sito non riceve contributi da enti pubblici. Sostieni Saleincorpo, sito indipendente. Puoi farlo versando un contributo a piacere e su base annua sul c/c bancario IT96G0538776270000000001187 intestato a Carlo Meoli. Causale Sostengo Saleincorpo. Grazie.
Code & Graphic by iLab Solutions
Ultimo aggiornamento il 15/12/2021

Saleincorpo

Un'idea di Carlo Meoli

                                                                                                                      FUTUR🌻AMA                                        

 

In questo piccolo quaderno vengono illustrati, nei seguenti quattro capitoli, i dati della Sanità Regionale, Locale e Nazionale. 

Il capitolo 3 è dedicato alla Sanità dell’Agro Nocerino/Sarnese, fortemente depauperata nell’ultimo decennio e da ricostruire.

1. STRUTTURA REGIONALE DELLA SANITÀ CAMPANA prima e dopo. 

2. STRUTTURA OPERATIVA dell’Azienda Sanitaria Locale di Salerno

3. RIVALUTARE la SANITÀ dell’AGRO NOCERINO-SARNESE.

4. DEPAUPARAMENTO DELLA SANITÀ. Testimoniato dal confronto dei dati, pubblicati dal Ministero della Salute nell’Annuario statistico del Servizio sanitario nazionale, dell’anno 2019 con quello dell’anno 2010.

Questo articolo anticipa, pubblicando per il momento solo il punto 3, il quaderno che sarà, con i dati riportati, la base del confronto con le Istituzioni e con i cittadini. 

A cura di Giovanni Minardi - Nocera, 25 agosto 2021 -  

3. RIVALUTARE LA SANITÀ DELL’AGRO NOCERINO-SARNESE.

Scafati e Sapri, distano fra loro oltre 200 Km lineari, delimitano il territorio provinciale da nord a sud. La parte a Nord di Salerno, con una popolazione di 363.198 abitanti, occupa un “fazzoletto” di territorio di 305,69 km²  su un totale provinciale di 4.954,69 km²; la differenza di 4.648,36 km²  è per i 712.101 residenti degli altri 132 Comuni, a Sud dell’Agro. Se a tanto, si aggiunge la cattiva, per non dire pessima, distribuzione dei Servizi Amministrativi e Tecnici, portati tutti a Salerno, ci si renderà conto che in queste condizioni è difficile oltre che dispendioso, attuare le complesse fasi gestionali organizzative. È ampiamente   riconosciuta   l’attività   di supporto, svolta   dai   Servizi   tecnico-amministrativo, per il buon funzionamento della   Sanità. Si rende, pertanto, necessario   intervenire   per:  

1) rivedere   la   distribuzione   della   struttura organizzativa di supporto; 

2) garantire il funzionamento della Conferenza dei Sindaci e del Comitato di rappresentanza, al fine di consentire di esercitare il ruolo   programmatico   e   di   controllo   ai   medesimi   attribuito   dalla   legge.

Considerato il significativo numero dei sindaci (158) della Provincia di Salerno, per le riunioni periodiche della Conferenza, del Comitato e dei relativi Uffici di supporto, ci vuole una sede capiente ed adeguata: la assicurano le strutture edilizie di Nocera; 

3)  in alternativa, lavorare, a livello politico ed istituzionale, per adeguare sia al numero   della   popolazione   che   al   territorio   l’intera   struttura   sanitaria provinciale; per intenderci, va superata la legge regionale n.16, del  2008 e ricostituite  le preesistenti tre ASL:  SA/1,  SA/2,  SA/3.

ex ASL SA1 

Abitanti

Superficie   km²

Nocera Inferiore

44.969

20,94

Nocera Superiore

24.017

14,66

Castel San Giorgio 

13.405

13,59

Roccapiemonte 

8.935

5,31

Distretto Sanitario n. 60

91.326

54,50

Scafati    

49.236

19,87

Angri  

33.902

13,77

Sant'Egidio del  M A

8.797

7,25

Corbara 

2.518

6,73

Distretto Sanitario n. 61

94.453

47,62

Pagani   

35.129

11,98

Sarno                              

30.838

40,00

San Valentino Torio  

10.970

9,16

San Marzano sul Sarno

10.481

5,19

Distretto Sanitario n. 62

87.418

66,33

Cava de Tirreni - Costiera Amalfitana     (14 Comuni)

90.001

137,24

Distretto Sanitario n. 63

90.001

137,24

Totale dati di 26 Comuni

363.198

305,69