info@saleincorpo.it
Testata registrata presso il tribunale di Nocera Inferiore n.86 del 13/02/2017.
Direttore responsabile Alfonso Tramontano Guerritore / Editore Carlo Meoli. Questo sito non riceve contributi da enti pubblici. Sostieni Saleincorpo, sito indipendente. Puoi farlo versando un contributo a piacere e su base annua sul c/c bancario IT96G0538776270000000001187 intestato a Carlo Meoli. Causale Sostengo Saleincorpo. Grazie.
Code & Graphic by iLab Solutions
Ultimo aggiornamento il 26/09/2022

Saleincorpo

Un'idea di Carlo Meoli

Editoriali/636

Luigi Mongibello (Foto di Luigi Pepe)

Oggi parliamo di Luigi Mongibello, per gli amici Gino. Fino a ora il nostro era noto quasi unicamente per essere uno dei tanti Forrest Gump cresciuti negli anni alla corte di Gambino, sul modello Fabio Petrelli insomma. Poi Mongi, non si offenderà se lo chiamo così, ha fatto una cosa seria, importante.

Dopo essere stato condannato in uno dei tanti processi per le varie truffe all'Inps si è dimesso da consigliere comunale. Per l'esattezza, ha patteggiato un anno e due mesi. Non sappiamo se dietro il gesto di Mongi ci sia qualche altro motivo a noi ignoto. Non è importante. In situazioni del genere conta il messaggio che un politico trasmette. E Mongi è stato bravo. In silenzio se ne è andato. 

Continua a leggere

La Filcams Cgil ha diffuso questa nota: "È di pochi giorni fa la notizia apparsa sul web e su alcuni organi di stampa, tipicamente a carattere finanziario, che annunciano la messa in vendita all’asta di TuoDì , la catena di Discount con oltre 400 punti vendita in Italia. TuoDì che comprende anche la rete a marchio Dico, si apprende tra l’altro dalle note, che è stata messa in vendita dai Soci vista la mancata riuscita del piano di risanamento del 2014 che ha lasciato l’azienda in una situazione debitoria".

"Le lavoratrici e i lavoratori TuoDì sono pertanto in apprensione per il loro futuro lavorativo. La Filcams, in attesa di incontrare la proprietà per comprendere meglio i termini della vendita dell’intero Gruppo, è pronta a monitorare la situazione per assicurare la tutela dei dipendenti e la salvaguardia dei posti di lavoro". Rischiano il posto di lavoro anche gli addetti d...

Continua a leggere

Pasquale D'Acunzi

Non sappiamo se Pasquale D'Acunzi sarà veramente il candidato ufficiale del centrodestra alle prossime elezioni a Nocera. In primis, a Nocera è difficile proprio capire cosa sia il centrodestra. Poi c'è lui, Pasqualone. Politicamente si è sempre posizionato in quella sorta di zona grigia della politica italiana che è il Centro. Questo gli ha consentito di guardare qualche volta a destra, altre a sinistra, sempre con grande disinvoltura. 

E' stato candidato a tutto con alterne fortune. Qualcuno sostiene che la sua scelta sia un ripiego, altri che abbia chiesto precise garanzie per il dopo voto. Lo dicono i maligni, naturalmente, non noi. Di mestiere è un industriale del settore conserviero, un uomo di successo. Abbiamo solo un dubbio e, in fondo, anche una domanda: Pasqualone, ma chi te lo fa fare? Hai 58 anni, non sei vecchio ma nemmeno un ragazzino, ti sei seduto a tavoli importanti. Perché proprio tu, un tempo sostenitore di Torquato, hai optato per la missione impossibile? 

Continua a leggere

L'auto distrutta dall'incendio

La campagna a Castel San Giorgio è caratterizzata da una serie di minacce. Dopo l'attentato a Michele Salvati, attuale candidato sindaco, è toccato all'ex consigliere comunale Aniello Gioiella: gli hanno bruciato l'auto. Una situazione ai limiti dell'agibilità democratica. Sarebbe il caso che il prefetto, indipendentemente dall'esito delle indagini in corso, convocasse il comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico.

Da parte sua Gioiella ha dichiarato alla "Città": «Laddove dovesse emergere che il fatto è doloso - dice Gioiella - purtroppo devo ricollegarlo alla mia attività politica, anche in relazione ai fatti capitati a Castel San Giorgio negli ultimi mesi. Questi vili non l’avranno vinta. Nella mia azione politica non ho mai avuto pressioni da alcuno. Resto sbigottito di fronte a questa violenza». Parole che pesano come pietre. Adesso tocca alle istituzioni muoversi.

...

Continua a leggere

Andrea Vagito (Foto di Luigi Pepe)

Per alcuni giorni si era parlato della candidatura a sindaco di Andrea Vagito. Già assessore con Torquato, avvocato e maratoneta, ebbe il suo momento di gloria per la storia del sacchetto della spazzatura. In sostanza, lo beccarono mentre lanciava dall'auto un po' di monnezza. Lui si difese sostenendo che al volante non c'era lui ma un amico a cui aveva prestato la sua vettura. Nonostante questo si dimise. Una vicenda grottesca perché, alla fine, se non aveva colpe non si capisce perché abbia poi deciso di andare via. Da allora il silenzio (politico). Quindi un post su Facebook dove annuncia la sua candidatura a sindaco riconoscendosi nell'area del centrodestra.

E' sicuramente un elemento nuovo, imprevisto. Poi, sempre su Facebook, annuncia al mondo che si ritira. Vi risparmio le motivazioni: se avete voglia e tempo potrete leggerle sul suo profilo. Alla fine mi chiedo una cos...

Continua a leggere

Foto di Luigi Pepe

Questo articolo è stato pubblicato alcuni giorni fa sulla "Città" di Salerno. E' uno spaccato devastante.

"Il tribunale di Nocera Inferiore penultimo in Italia in materia di affari contenziosi nel settore Civile: lo certifica la ricerca condotta da Fabio Bartolomeo, direttore del servizio statistica del Ministero della Giustizia e pubblicata dal “Sole 24 Ore”. Secondo i dati sui procedimenti trattati fino al primo gennaio scorso nei 140 tribunali d’Italia, quello di Nocera Inferiore è al 139esimo posto, peggio ha fatto solo Enna che chiude la classifica. A Nocera, infatti, i procedimenti in corso in materia di contenzioso civilistico, alla fine del 2016, erano 18.587, di cui il 38% pendenti ultratriennali. La durata media di un procedimento è stata fissata a 1.038 giorni, con un rapporto definiti/iscritti di solo lo 0,97%. I posti vacanti dei magistrati togati sul totale degli...

Continua a leggere